Verbale Assemblea dei soci di Nie Wiem

29/12/2020, ore 18.00, in seconda convocazione

La sede dell’Assemblea, a causa dell’emergenza Covid-19, si è svolta online sulla piattaforma internet Zoom.

PARTECIPANTI: [OMISSIS PER RAGIONI DI PRIVACY]

O.d.G.:

1. Benvenuto ai nuovi soci e alle nuove socie

2. Approvazione del verbale della seduta precedente

3. Attività 2021: approvazione linee guida dell’associazione

4. Approvazione variazione Statuto

  1. Iniziative tesseramento 2021

La seduta inzia alle ore 18.00

Punto 1 dell’O.d.g.: Benvenuto ai nuovi soci e alle nuove socie.

Il Presidente Valerio Cuccaroni dà il benvenuto ai nuovi soci e socie. Ringrazia tutti i presenti per la partecipazione e ricorda che quando fu fondata l’associazione nel 2003 gli associati erano solo tre e quest’anno sono arrivati a 150: una crescita che riflette l’aumento del numero e dell’estensione delle attività.

Nie Wiem è nata per dare visibilità, spazi e risorse agli artisti e, anno dopo anno, è riuscita a farlo, prima solo con l’apporto di soci volontari, ora anche con quello di soci lavoratori. L’associazione continua a reggersi, comunque, soprattutto sull’attività dei tanti volontari.

La complessità raggiunta dall’organizzazione richiede di adeguare lo statuto alla nuova realtà, oltre che alla nuova normativa.

Punto 2 dell’o.d.g.: Approvazione del verbale della seduta precedente.

Si chiede l’approvazione del verbale dell’assemblea precedente (del 30/06/2020) trasmesso in allegato alla mail di convocazione della presente Assemblea. Il verbale viene approvato all’unanimità.

Il Presidente coglie l’occasione per aggiornare sulle novità intervenute negli ultimi sei mesi in riferimento ai temi affrontati nella precedente assemblea.

Innanzitutto, comunica la buona notizia in merito alla vittoria della causa di opposizione alla registrazione del nostro marchio Argolibri che quindi ora possiamo usare a pieno titolo, senza temere rivalse e facendolo valere come patrimonio dell’associazione.

In merito alla sede, il bando per ottenere lo spazio all’interno del Parco della Cittadella non è stato vinto. Siamo quindi tuttora alla ricerca di una sede adeguata alle nostre esigenze, perché lasceremo la sede legale di via Matteotti 175. Al momento c’è forse la possibilità di prendere in affitto un locale nel centro storico, vicino all’ex Museo del Giocattolo. Ma c’è un’altra sede, che sarebbe quella ideale, molto più ambiziosa: l’ex Ristorante degli Angeli che si trova all’interno del Parco del Conero, in un’area di altissimo valore naturale e paesaggistico, e che attualmente è in vendita per una cifra molto alta ma, con un progetto specifico e mettendo in campo tutte le risorse e i contatti accumulati in questi anni dall’associazione, è un’utopia realizzabile. È realizzabile se sarà intesa come una proprietà collettiva, una comunanza fisica e ideale di tutte le persone che intendono rimettere a disposizione della collettività beni abbandonati, preda della speculazione edilizia e del profitto privato. Potrebbe diventare un luogo di lavoro per chi garantirà l’accoglienza e la ricettività della struttura, ma anche per chi vi svolgerà le attività dell’associazione, dai laboratori alle presentazioni di libri e proiezioni di film, produzioni di opere editoriali e cinematografiche, per tutti e tutte, comprese le persone più svantaggiate. Se il progetto riuscirà si potrà realizzare anche altrove, dando vita a una serie di comunanze socioculturali.

In merito alla borsa lavoro non abbiamo trovato nessuno disponibile, quindi siamo sempre alla ricerca di una o due persone volenterose, autonome e propositive.

Punto 4 dell’od.g.: Approvazione variazione Statuto.

Il Presidente fa presente che l’associazione è cresciuta molto negli anni, siamo arrivati a 150 soci, le attività si sono moltiplicate e anche le responsabilità. È quindi importante adeguare il nostro statuto alla nuova normativa sul Terzo settore e, in prospettiva, procedere con tutti gli adempimenti necessari per poter chiedere il riconoscimento e la personalità giuridica. In merito alla personalità giuridica, il notaio ci ha confermato che non è necessario avere 15.000 euro liquidi ma si può anche far valutare il patrimonio dell’associazione. In particolare, su suggerimento della nostra preziosa socia e commercialista Barbara Paradiso, possiamo far valutare i nostri tre marchi registrati (Argolibri, La Punta della Lingua, Corto Dorico): con una perizia di stima giurata che li valuti almeno 5000 euro l’uno, avremmo il patrimonio sufficiente per ottenere la personalità giuridica. La nostra associata D.C. interviene facendo presente che si possono far valutare anche le opere d’arte e che quindi potremmo chiedere ad artisti che collaborano o hanno collaborato con la nostra associazione la donazione a Nie Wiem di una loro opera d’arte, da far stimare e includere nel patrimonio dell’associazione.

Alla riunione interviene il notaio Luigi Olmi. Inizia quindi si procedede alla trattazione del relativo punto all’ordine del giorno, dando lettura dello statuto e procedendo alla sua successiva approvazione. Questa parte dell’assemblea è stata verbalizzata direttamente dal notaio, come da atto notarile in allegato.

Punto 3 dell’o.d.g.: Attività 2021: approvazione linee guida dell’associazione.

Il Presidente illustra sinteticamente le attività associative 2020:

Attività 2020:

9 laboratori in 9 mesi di attività della Scuola delle Arti per Bambini, svolti nelle sedi di Ancona e Offagna, conclusi con la realizzazione di 1 cortometraggio, e ripresi a ottobre;

3 laboratori di Cinemaèreale, WordPress e Letteratronica;

35 appuntamenti per 10 giorni di poesia totale al festival La Punta della Lingua tra Ancona Recanati e San Severino Marche per il progetto ComuniCanti che ci ha permesso di assumere il caporedattore di Argo;

– la produzione di 3 videopoesie per il progetto Marche della Poesia;

6 laboratori di poesia nelle 6 carceri marchigiane per il progetto Ora d’aria;

9 opere pubblicate con il marchio editoriale indipendente Argolibri;

oltre 150 articoli per la nostra rivista elettronica Argonline.it;

8 puntate della serie KatÀstrofi per ArgoWebTV;

2 collaborazioni esterne retribuite di ArgoWebTv con il Premio Dubito di poesia con musica e DoctorClip di Incontri Festival;

– il progetto CSM aumentato – Reparto da qui per la salute mentale;

– il torneo online Corto Dorico Cup con la visione gratuita di 22 corti premiati alle ultime 10 edizioni del nostro film fest Corto Dorico, 1 incontro con Valeria Golino per la serie L’ora di cinema dedicata alle Giurie Giovani del festival;

– la cogestione della Casa delle Culture di Ancona che dura dal 2007.

A causa della pandemia l’associazione non è riuscita a organizzare la quarta edizione del micro-festival di burattini Picciafuoco diretto da Vincenzo Di Maio né la seconda edizione del festival della meditazione Nirvana diretto da Allegra Corbo, né è riuscita a gestire il bar comunale al parco del Cardeto con il progetto FARgO pur avendo diritto a una seconda annualità dopo quella del 2018: Nie Wiem riproverà, se il covid lo consentirà, nel 2021.

Le attività in programma per il 2021 sono:

  1. l’edizione 2020 del film festival Corto Dorico: prevista a dicembre 2020 è stata rinviata al 20-28 marzo 2021 a causa della pandemia. Il presidente lascia la parola al direttore artistico Luca Caprara che illustra le prossime attività delFestival Corto Dorico online, in attesa delle giornate in presenza di marzo. Il 9/1 è in programma un incontro con Michele Riondino. È previsto un evento live di cinema e musica. È in preparazione il teaser del festival. Stanno lavorando per presentare il meglio dei corti delle serate Amnesty. Si sta elaborando la collaborazione con ALMA, la nuova associazione degli animatori delle Marche, in particolare con Magda Guidi. Il presidente aggiunge che con Francesca Gironi, Luigi Socci e Natalia Paci sono al lavoro per la sezione dedicata alla videopoesia.
  2. La XVI edizione del poesia festival La Punta della Lingua con il proseguimento del progetto ComuniCanti. Il presidente lascia la parola al caporedattore di Argo, assunto per il progetto ComuniCanti, Andrea Capodimonte che illustra le attività previste per il 2021. Innanzitutto la pubblicazione dei nuovi Argolibri: “Crepa poeta” di Stefano Raspini curato da Rosaria Lo Russo; “Opere edite e inedite” – vol. 2 delle opere poetiche di Corrado Costa; “Trilce” di Cesar Vallejo tradotto da Lorenzo Mari, “Free Tekno Movement” di Virginia Giulia Vicardi con introduzione di Dj Balli per la nuova collana RizoMini. È prevista anche una nuova collana dedicata al fumetto, con la pubblicazione di un libro degli Uochi Tochi a cura di Luca Bontempi. Per La Punta della Lingua 2021, che si svolgerà tra fine giugno e primi di luglio, c’è già una nutrita bozza di programma in via di definizione.
  3. Chimera Videogiornale di poesia. Il presidente lascia la parola a Lello Voce per illustrare il nuovo progetto di ArgoWebTv, emittente televisiva di Nie Wiem. Lello Voce racconta che la prima esperienza di Argowebtv è stata la trasmissione in 8 puntate “Katàstrofi – Stati di eccezione televisivbili” che ha avuto successo e tuttora continua a registrare ascolti e ingaggi, nel senso che grazie a quell’esperienza sono nate due collaborazioni retribuite con altre realtà: il Premio Dubito di poesia con musica e Incontri Festival di Luigi Cinque. Il nuovo progetto di Argowebtv è Chimera: una serie di puntate registrate (non in diretta) su temi monografici con rubriche varie, tra cui Vita da poeta. Le prime tre puntate saranno visibili liberamente, dalla quarta sarà attivato un abbonamento per pagare i videomaker che ci lavorano. Chimera sarà l’occasione per formare una comunità, attraverso l’interazione consentita dalla rete, in un’era che la pandemia ha portato a compiere a un salto mediale con l’accelerazione dell’informatizzazione di ogni settore della società. Chimera dovrà portare a una ri-mediazione, coniugando radio con tv, per assicurare il dovuto ascolto alla poesia. Nella redazione di Chimera sono presenti circa 25 persone, redattori di altissimo spessore e quindi Lello Voce è fiducioso che di Chimera si parlerà molto.
  4. I laboratori di Nie Wiem. Emanuele Mochi illustra il progetto Cinemaéreale di cui è responsabile: si tratta di un laboratorio di cinema documentario che ha subito un rallentamento a causa della pandemia quindi si concluderà nel 2021 con la proiezione di una serie di documentari realizzati dai partecipanti e con la realizzazione di un corto di finzione, se il covid lo consentirà. Il presidente lascia la parola per illustrare le attività della SAB – Scuola delle Arti per Bambini alla direttrice della SAB Natalia Paci: nonostante la pandemia i laboratori della SAB non si sono mai interrotti, durante il lockdown sono continuati a distanza grazie alla collaborazione dei docenti che hanno accettato di rimodulare i loro laboratori via internet, in particolare Scheila Morganti, Hisako Mori e Camilla Marcosignori; a giugno si sono potute svolgere le riprese del film breve, atto conclusivo dell’anno creativo 2019-2020, che è stato realizzato da Juri Cerusico e proiettato al Cinema Azzurro di Ancona; a ottobre è iniziato il nuovo anno creativo nelle sedi di Ancona, a cura di Natalia Paci, e nella nuova sede di Osimo, a cura della nostra associata M.C.C.. Il presidente chiede di intervenire alla nuova socia D.C., che ha realizzato un libro speciale con un progetto organizzato da un’associazione di Torino che si occupa di disagio sociale: il libro è concepito per essere smontato e trasformato in un teatrino di ombre e un gioco di carte con mostri realizzati per i bambini. Il presidente riprende la parola per segnalare che nel 2021 si svolgeranno le nuove edizioni dell’ormai storico laboratorio di WordPress a cura di Stefano Trillini, organizzato dalle nostre socie Virginia Carpegna ed Elena De Zan, e del nuovo laboratorio di Letteratronica a cura di Fabrizio Venerandi, organizzato dalla nostra socia Giulia Coralli, la cui prima edizione ha avuto grande successo alla fine del 2020.
  5. Il 18 gennaio sapremo se Ancona sarà capitale della cultura: Nie Wiem partecipa con tutte le sue attività e con un nuovo progetto ad hoc, elaborato da Luigi Socci e intitolato “La lingua ricuce”, tra Italia e Albania.

Punto 6 dell’O.d.g.: Iniziative tesseramento 2021.

Nel 2021 lanceremo una campagna di tesseremento grazie alla nostra fundraiser Orsola Bernardo.

Natalia Paci chiede agli associati, soprattutto ai nuovi, di fare proposte e suggerimenti (anche via mail) su delle possibili iniziative dedicate alla compagna tesseramento 2021.

D.C. si dichiara entusiasta delle attività di Nie Wiem e contenta di farne parte perché ha trovato una realtà aperta. C.G. prende la parola per dire che la caratteristica di Nie Wiem è proprio quella di essere molto accogliente e disposta a creare connessioni con le altre realtà con cui la sintonia e la collaborazione nascono spontanee.

Prende la parola M.Z., da Firenze, facendo presente che ha trovato molto stimolante il laboratorio di Letteratronica e che ha delle proposte in mente, come una collaborazione in relazione al diario della pandemia che ha realizzato col suo collettivo Fumofonico e che ora vorrebbero rendere tridimensionale attraverso il web. Il presidente fa notare che il diario della pandemia gli è stato presentato da Rosaria Lo Russo e che ha già messo in contatto M.Z. con Capodimonte per la pubblicazione dell’opera su Argo.

Il presidente conclude dicendo che sta completando la realizzazione di un manuale interattivo per la campagna di tesseramento 2021, intitolato “Manuale del dubbio. Guida all’occupazione poetica dello spazio”. Il manuale è impostato come una interactive fiction, una narrazione interattiva che dovrebbe dare la possibilità a tutti i soci di conoscere il mondo di Nie Wiem, entrare a farne parte e utilizzare gli strumenti messi a disposizione dell’associazione per animare il proprio territorio. Nie Wiem significa “non so”, quindi il dubbio è il metodo di azione con cui libera il piano cartesiano assegnando allo spazio la forma che nasce dall’immaginazione dei suoi soci e delle sue socie.

La riunione si chiude alle ore 20.06

Il segretario verbalizzante

Natalia Paci

Il presidente

Valerio Cuccaroni

Verbale Assemblea dei Soci di Nie Wiem

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *